martedì 11 gennaio 2011

L’indipendentismo di iRS in movimento: i3

Dal 10 al 12 Settembre si sono svolte a Torregrande tre giornate di formazione, confronto e scambio sull’indipendentismo di oggi in Sardegna. Tre giornate volte a fornire strumenti per l’analisi della società sarda, delle sue trasformazioni e delle possibilità del suo divenire futuro.
iRS - indipendentzia Repùbrica de Sardigna ha dimostrato ancora una volta quanto sia necessario e utile costruire nuova coscienza nazionale attraverso strumenti e metodi differenti.
La i3, iscola de istadiale de indipendentismu, come progetto di formazione, segue le orme di un’attività costante svolta negli ultimi anni per formare nuova classe dirigente attraverso il confronto, lo scambio, l’elaborazione e la costruzione di un sapere condiviso.
Per questa ragione, iRS ha realizzato all’insegna di un indipendentismo nonviolento, moderno e inclusivo numerose iniziative, differenti per format e contenuti, sempre costantemente rivolte ad incentivare la discussione, la costruzione di relazioni  e lo scambio.
Il progetto i3 rappresenta uno dei tanti modi attraverso cui è possibile costruire piccoli spazi di sovranità, per avvicinarsi, passo dopo passo, alla realizzazione della Repubblica di Sardegna.  La prima edizione di quest’evento è sicuramente un frutto interessante della nuova struttura organizzativa del movimento, varata nel gennaio 2010, capace di migliorare la qualità delle nostre iniziative, di rendere innovativo il processo di diffusione e condivisione dei contenuti del nostro agire politico.
Ospiti e docenti di livello, impegnati nelle università, nel mondo della cultura, nella ricerca e nella formazione hanno accettato di confrontarsi e di dare il proprio contributo a quest’importante appuntamento.
Una ricetta completa, fatta di economia, filosofia, geopolitica, storia, cultura, musica, sport  e tanto pensiero libero che ha consentito a 60 persone provenienti da  tutta la Sardegna di incontrarsi e di approfondire tematiche e concetti. Una vera e propria scuola di formazione politica, innovativa ed al passo con le trasformazioni della società sarda, dei suoi sistemi produttivi e delle sue potenzialità.
Per la prima volta, cogliendo l’occasione di una tre giorni di questo livello, abbiamo scelto di invitare anche gli esponenti di tutti i partiti indipendentisti presenti in Sardegna. Quasi tutti hanno accettato il nostro invito. Per noi è stato un immenso piacere, consapevoli, come siamo, che il confronto deve per forza essere sia interno al nostro movimento sia interno al mondo indipendentista nel suo complesso.
A nome dell’intero movimento,  un ringraziamento va quindi ai responsabili dei movimenti politici che hanno accettato di confrontarsi con noi e di dare vita ad un dibattito ricco e soprattutto di buon auspicio per il futuro della nostra terra.
Un ringraziamento inoltre va a tutti gli attivisti della regione di Aristanis che hanno reso possibile con il loro eccezionale impegno la realizzazione dell’iniziativa, alla LUMs,  a “su sotziu Arbaree”,  ai docenti che hanno fornito un contributo di livello alla formazione dei partecipanti, a tutti gli ospiti che hanno reso ancor più ricca l’offerta esperienziale e, infine, a tutti gli iscritti che, con viva passione politica, hanno reso indimenticabile questa 1a edizione de “s’iscola”.
La i3 ha dimostrato sul campo di essere parte integrante della nostra filosofia politica, del nostro modo di stare al mondo, strumento fondamentale della nostra voglia di trasformazione sociale, della nostra voglia di libertà e indipendenza.

A atteros annos e finzas a sa Repùbrica.
Frantziscu Sanna
Responsabile Nazionale Macroarea Economia e Società

Post più popolari